Silvio Savastano

Con un'esperienza di oltre 40 anni nel campo dell'oftalmologia, Silvio Savastano ha maturato le competenze professionali ai più alti livelli attraverso la pratica operatoria, lo studio, le pubblicazioni, i congressi, l'attività didattica e di reparto. Ha ricoperto negli anni importanti ruoli nel settore ospedaliero ed apportato, grazie anche alle sue numerose collaborazioni, validi contributi alle più moderne tecniche chirurgiche in ambito oculistico, riscuotendo successi e riconoscimenti anche in ambito internazionale. 

 

 

Silvio Savastano, nato ad Agnone (IS) il 09-08-1949, iscritto alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Roma nell'anno accademico 1967-68, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia i131-7-73 con la votazione di 110/110 e lode.
Ha conseguito l'abilitazione all'esercizio professionale di Medico Chirurgo nella sessione di Gennaio 1974 ed è iscritto all'Albo Professionale della Provincia di Frosinone dal 25-5-74.
Iscritto alla Scuola di Specializzazione in Clinica Oculistica presso l'Università degli Studi di Napoli nell'anno accademico 1973-74, ha conseguito la Specializzazione in Oculistica il 22-7-77 con la votazione di 70/70 e Lode.
Ha conseguito l'idoneità Nazionale ad Aiuto di Oculistica nella sessione del 1979 con la votazione di 95/100 e l'Idoneità Nazionale a Primario di Oculistica nel 1984 (sessione 1983) con la votazione di 91.5/100.
Durante il corso di Specializzazione ha frequentato la Clinica Oculistica di Napoli come "Medico Interno" dal Settembre 1973 al Febbraio 1975, epoca in cui fu assunto come "Medico Interno Universitario con Compiti Assistenziali".
Dal 1980 è passato nel ruolo di Ricercatore Confermato presso l'Università degli Studi di Napoli, fino al 14-06-1988, epoca in cui ha assunto servizio presso l'Ospedale di Cassino come Primario della Divisione Oculistica, ruolo attualmente ricoperto.
Dal 01-12-95 al 09-03-98 è stato Dirigente Sanitario del Polo Ospedaliero "D", comprendente gli Ospedali di Cassino, Atina e Pontecorvo.
Durante il corso di Laurea presso l'Università di Roma, ha frequentato nel 4° anno, la Clinica Endocrinologica diretta dal Prof. Conti e nel 5° e 6° anno la Clinica Oculistica diretta dal Prof. Bietti, presso il cui laboratorio ha elaborato la tesi di laurea sperimentale "Variazioni biochimiche del vitreo di coniglio dopo acetazolamide", con la collaborazione della dott. Pecori Giraldi.
Nei primi anni trascorsi presso la Clinica Oculistica dell'Università dì Napoli si è dedicato ad attività cliniche e di laboratorio sotto la guida del Prof. Giacinto Auricchio, dell'allora Aiuto prof. Mario D'Esposito e dell'allora Aiuto Prof. Ernesto Rinaldi.
Ha così formato la propria preparazione di base, anche collaborando con il Prof. Auricchio nella preparazione e nello svolgimento delle lezioni a studenti e specializzandi.
L'attività di ricerca in laboratorio ha portato il dott. Savastano all'elaborazione di numerosi lavori pubblicati su riviste sia italiane che estere, nonché a Comunicazioni in Congressi Nazionali ed Internazionali, sempre in collaborazione con i Proff. Auricchio, Rinaldi ed altri Colleghi sia della Clinica Oculistica che di altre Cliniche.
In particolare si è dedicato allo studio dei meccanismi di formazione di alcuni tipi di cataratta ipergalattosemica nel ratto ed uveitica nel coniglio.
Su questi modelli sperimentali ha poi verificato l'azione di varia sostanze, mettendo a punto alcune tecniche di cultura "in vitro" del cristallino e di dosaggio di vari parametri biochimico­enzimatici e della permeabilità di membrana.
Questi studi hanno portato alla conferma di un'alterazione delle membrane nella cataratta uveitica del coniglio ed alla presenza di un meccanismo osmotico in quella da galattosio del ratto. Riguardo a quest'ultima ricerca è stato relatore al Congresso Internazionale dell'Alpe Adria in Trieste nel 1977.
Si è anche dedicato allo studio di varie malattie metaboliche con interessamento oculare e da queste ricerche sono stati segnalati casi di particolare interesse tra cui il primo caso in Italia di Iperornitinemia associato ad atrofia girata della coroide ed una recensione dell'interessamento oculare nelle aminiacidopatie con studio chimico e biochimico di casi originali, argomento di cui è stato relatore al 5° Congresso della Società Europea di Oftalmologia in Amburgo nel 1976.
Altri lavori sono stati dedicati a segnalazione di casi di sindrome di Norrie e di sindrome di Lowe, con i risultati dell'intervento di cataratta effettuato nei piccoli bambini affetti da tali patologie.
Fanno parte di questo periodo i lavori clinici sperimentali su malattie rare tra cui la sindrome di Wolfram, la descrizione di un caso di papilloma del canalicolo lacrimale inferiore ed il modello sperimentale della cheratite da ipertirosinemia nel ratto.
Successivamente si è impegnato nella collaborazione con il Prof Ernesto Rinaldi per il progetto finalizzato del CNR, sottoprogetto di Medicina Preventiva Perinatale , settore organi dei sensi, con la ricerca: "Prevenzione della cecità legata a rischio in gravidanza e/o in parto" e "Prevenzione della cecità legata a malattie genetiche e metaboliche".
Da questa collaborazione con il Prof. E. Marubini dell'Istituto di Statistica dell'Università di Milano, sono state elaborate le schede e le modalità di esecuzione dello screening oftalmologico pediatrico ed è stata valutata la sensibilità e la specificità di questo metodo.
I risultati dello studio sia longitudinale che trasversale di un gran numero di neonati a rischio e non, sono stati riportati nella relazione al Convegno Nazionale del progetto finalizzato di Medicina preventiva del CNR nel 1978 e nel Congresso Internazionale di Oftalmologia Pediatrica di Vibo Valenzia del 1979.
Altre ipotesi sulla patogenesi della cataratta senile ed il dosaggio della Na-K-ATPasi, dei cationi e della Taurina sono stati dedicati altri studi i cui risultati sono stati esposti al 4° Congresso Internazionale di ricerche oftalmologiche di NewYork nel 1980.
Successivamente l'interesse si è spostato sullo studio del metabolismo glucidico del cristallino e dei vari enzimi che lo regolano, ipotizzando un'alterazione di esso oltre che nella cataratta galattosemica, anche in alcune forme di cataratta senile.
I risultati sono stati esposti nel Congresso della International Society on Methabolic Eye Disease di NewYork nel 1982 in cui il dott. Savastano è stato Relatore ufficiale.
Le stesse ipotesi di lavoro hanno portato più recentemente alla pubblicazione di altri studi dosando sia l'attività di alcuni enzimi galattosemici in pazienti diabetici, sia l'attività lattasica intestinale, 1a quantità di vitamina C ed E nel plasma.
In un altro settore della ricerca si è interessato ai dosaggi di alcuni enzimi nella patogenesi della neurite tabagica nell'uomo con il risultato di osservare una diminuzione significativa del livelli di glutatione eritrocitario nei pazienti affetti da neurite ottica.
Nel campo della ricerca clinica ha elaborato lavori su vari temi tra cui la differenza di progressione della miopia negli occhi fissanti ed in quelli ambliopi, lo studio istopatologico ed istochimico dell'ulcera corneale di Mooren.
Dal 1976 al 1981 si è dedicato allo studio del glaucoma, attivando presso la Clinica Oculistica di Napoli un centro per la prevenzione, la diagnosi e la cura del glaucoma, mettendo a punto un protocollo di screening e di controllo dei pazienti glaucomatosi e creando uno schedario che al 1988 conteneva le cartelle di circa 1000 pazienti.
Durante questo periodo ha riattivato la metodica della tonografia e si è dedicato allo studio del campo visivo con metodiche sia statiche che cinetiche ed elaborando un prototipo originale di accessorio per il perimetro di Goldman onde poter effettuare una perimetria statica circolare ed un metodo per la valutazione quantitativa stato-cinetica del campo visivo
Il risultato di questi studi è stato riportato su pubblicazioni specifiche, su tesi di Laurea di studenti, su diplomi di specializzandi e di ortottisti.
Sempre dall'attività in questo settore, sono nati gli studi sulle possibilità di reinterventi dopo la chirurgia del glaucoma, la segnalazione di complicanze neurologiche acute in pazienti trattati con timololo maleato e la descrizione di rari casi di glaucoma esogeno associato a dilatazione delle vene episclerali, argomento di cui è stato relatore al 63° Congresso SOI.
 
Dal 1981 ha iniziato a rivolgere il suo interesse anche alle malattie vitreo-retiniche, alla metodica della fluorangiografia e della laser terapia.
Dopo un periodo di studio con permanenza presso la Clinica Oculistica di Trieste allora diretta dal Prof Brancato, e presso il Centro Nazionale di oftalmologia francese dei "Quinze­Vingts" di Parigi, diretto dal Prof. Haut, ha organizzato il protocollo per una corretta fluorangiografia e di un moderno trattamento laser.
 
Riguardo a ciò, è stato uno dei primi ad effettuare la Trabeculoplastica Argon Laser secondo la tecnica descritta da Wise nel 1979: i primi casi trattati risalgono al 1981 e sono stati presentati al 19° Congresso SOM in cui è stato relatore Ufficiale sull'argomento.
Dall'attività della sezione di fluorangiografia sono stati segnalati casi dì particolare interesse tra cui l'aspetto della sindrome a striscia dell'epitelio pigmentato, presentato al 66° Congresso SOI, di cui è stato Relatore.
 
Nel campo dei laser ad alta energia, è stato uno dei primi presso l'Università di Napoli ad utilizzare il nd-YAG laser, in tutti i campi della sua applicazione e da ciò sono stati elaborati i lavori sull'iridectomia con YAG- Argon laser, le tecniche e le complicanze della discissione di cataratta secondaria con nd-YAG laser.
 
Nel campo della chirurgia, dopo aver appreso negli anni della specializzazione gli interventi classici dell'Oculistica compresa la chirurgia del distacco di retina sotto la guida dei Proff. Auricchio, D'Esposito e dei Colleghi più anziani, si è poi dedicato all'apprendimento di tecniche microchirurgiche più moderne e sofisticate.
 
A questo scopo ha frequentato nel 1982 il reparto del Prof. Jean Haut di Parigi, nel 1983 e nel 1985 il reparto di Monza del Prof. De Molfetta, nel 1984 il reparto del dott. Schirru di Roma, nel 1985 il corso teorico pratico per la cheratotomia radiale tenuto dal prof. Kremer in Orlando e quello per l'epicheratofachia tenuto dal Prof. Kaufman a Dallas.
 
Successivamente ha frequentato per 15 giorni il reparto del Prof. Roberto Sanpaolesi di Buenos Aires nel 1988 per acquisire nuove tecniche chirurgiche nel glaucoma e per 1 mese nel 1992 il reparto del "New England Eye Center" di Boston ed il reparto del " Mass General Hospital" di Boston per acquisire nuove tecniche chirurgiche vitreo retiniche.
 
A seguito di questi studi, è stato uno dei primi presso la Clinica Oculistica di Napoli ad effettuare interventi di microchirurgia della cataratta con impianti di cristallino artificiale, nonché i primi interventi di vitrectomia e di tamponamento interno con gas per casi particolari di distacco di retina, come documentato dai registri operatori della Clinica.
 
Dal 1988 dirige la Divisione Oculistica dell'Ospedale Provinciale di Cassino che è dotata di 12 posti letto ordinari e di 2 posti di Day-Hospital.
 
Presso tale Reparto svolge un'attività essenzialmente chirurgica con interventi che vanno dalla facoemulsificazione con impianto di cristallino artificiale pieghevole ( da circa 14 anni con la modernissima tecnica dell'anestesia topica), agli interventi più complessi di chirurgia vitreo­retinica, del distacco di retina con metodiche episclerali, alla chirurgia dello strabismo, anche sugli obliqui, alla rinostomia, al glaucoma, agli interventi combinati, di ricostruzione del segmento anteriore ed alle plastiche per tumori palpebrali.
 
Effettua anche interventi di trapianto di cornea, anche con le nuovissime techiche di trapianto lamellare sia della parte esterna della cornea(DALK) che della parte interna endoteliale (DSAEK).  Per effettuare tali trapianti, ha ottenuto una convenzione prima con la Banca degli Occhi del Veneto ed attualmente, con la banca degli Occhi dell’Ospedale S. Giovanni di Roma.
La tipologia qualitativa e quantitativa dell'attività chirurgica svolta si può ricavare dalla statistica operatoria degli ultimi 30 anni, avendo effettuato circa 20.000 interventi di cataratta, 5.000 interventi di chirurgia vitreo retinica, 100 interenti di trapianto di cornea, 800 interventi di glaucoma ecc.
 
Si è anche interessato di chirurgia refrattiva fin dal 1984 quando partecipò al corso per la cheratotomia radiale tenuto ad Orlando dal Prof. Kremer; negli ultimi 4 anni effettua interventi di chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri presso centri non convenzionati, sia come "PRK" che come "LASIK" e come "LASEK" ed i-LASIK con laser ad eccimeri ed a Femto secondi.
Da circa 13 anni si è dedicato anche alla chirurgia refrattiva con impianto di "ICL", che attualmente rappresenta uno dei metodi più moderni per la correzione degli elevati difetti di vista ed ha effettuato un intervento di tale ICL in diretta durante il Congresso Nazionale SOI tenutosi a Napoli nel 2000, nonché un corso AICCER nel 2002 presso l'Università di Napoli su tale metodica.
Nell'anno 2001 è stato relatore presso il simposio internazionale di cataratta, glaucoma e chirurgia refrattiva presentando una casistica di oltre 5000 pazienti operati in anestesia topica tra cui anche la prima segnalazione in letteratura di trapianto di cornea eseguito con tale metodica anestesiologica.
 
Nell'anno 2002 ha presentato una relazione sulle ustioni e causticazioni oculari al congresso Nazionale SOI.
 
Nel periodo dal 1-12-95 al 9-3-98 ha ricoperto la carica di " Dirigente del polo ospedaliero "D", con la responsabilità Sanitaria degli Ospedali di Cassino, Pontecorvo ed Atina, elaborando numerose proposte per la riorganizzazione dei servizi Sanitari aziendali, collaborando con il Direttore Generale alla riconversione dell'Ospedale di Atina in RSA, programmando la destinazione delle varie attività Sanitarie nei vari ospedali del polo "D".
L'attività didattica si è svolta regolarmente durante tutti gli anni di permanenza in Clinica Oculistica a Napoli ed è continuata anche dopo la nomina a Primario della divisione Oculistica di Cassino come:
 

  • Collaborazione con i Proff. Auricchio, Rinaldi, Sbordone alla preparazione delle lezioni a studenti e specializzandi in Clinica Oculistica.
  • Assistenza a studenti, specializzandi ed allievi ortottisti nell'impostazione ed elaborazione di tesi di laurea o di diploma.
  • Incarico d'insegnamento di "fisiologia dell'occhio e della visione binoculare" presso la scuola speciale per Ortottisti, Assistenti di Oftalmologia, per gli anni accademici 1978­79, 1979-80, 1980-81, con relative lezioni ed esami. Tale attività si è svolta fini al 1991. -  Esercitazioni pratiche a studenti, specializzandi ed ortottisti nei vari campi della Clinica Oculistica ed in Sala Operatoria.
  • Partecipazione alle commissioni di esami sia per il corso di laurea che per quello di specializzazione.
  • Insegnamento di Malattie dell'apparato visivo (MED/30) al corso di Laurea di Infermiere Generale e Pediatrico dell'Università La Sapienza di Roma, sede di Cassino.

La partecipazione a corsi, congressi, convegni, seminari è stata costante e frequente, spesso come relatore di comunicazioni o con la presentazione di video per tecniche chirurgiche particolari.
E' stato invitato per 4 volte dalla Redazione RAI nello spazio dedicato alla medicina del programma "Uno Mattina", la prima volta nel 1995 con il tema: “danni da fotostress”, poi nel 1996 con il tema: “l'intervento di cheratotomia radiale”, nel 1998 con il tema: “Occhi e Sole” ed il 15-1-01 con il tema: “II moderno intervento di cataratta”.
I soggiorni di studio e la frequenza presso Istituti scientifici Italiani e Stranieri, nonché la partecipazione a Congressi, Simposi, Tavole rotonde spesso in qualità di relatore, sono in numero di oltre 300.
La produzione scientifica è documentata da 55 pubblicazioni edite a stampa e dagli attestati dei Proff. Auricchio e Rinaldi.

  • Società Oftalmologica Italiana
  • American Academy of Ophthalmology
  • Società Oftalmologica Meridionale
  • Associazione Professionale Medici Oculisti Italiani
  • Società Oftalmologica Francese
  • Società Italiana di Fotocoagulazione Laser in Oculistica
  • Società Francese di Fotocoagulazione
  • Società Italiana di Implantologia
  • Society on Methabolic Eye Disease
  • Associazione professionale per Cataratta e Chirurgia Refrattiva AICCER
  • Associazione per lo studio di malattie della Retina GIVRE

  • Attestato del Prof. Giacinto Auricchio, Direttore della prima Clinica Oculistica Università di Napoli, sull'attività didattica, assistenziale e di ricerca svolta presso la sua Clinica.
  • Attestato del Prof. Ernesto Rinaldi, allora Direttore della Cattedra di Oftalmologia Pediatrica e Direttore del Progetto Finalizzato di Medicina Preventiva del CNR, sull'attività svolta.

(Congressi senza Atti pubblicati, non riportati nell'elenco delle pubblicazioni)

1989 Cassino: organizzatore del congresso : "La retinopatia diabetica oggi" con presentazione della relazione: Le attuali possibilità di trattamento Laser.

1995 Larino: Congresso del Dott. Ermanno dell'Omo: Video "Ricostruzione del segmento anteriore ed impianto di IOL in un caso di grave trauma perforante oculare"

1995 Roma: Congresso Internazionale “Current Concepts in Miopia” 21-24 Settembre 1995, Comunicazione: “Treatment of choroideal New Vessels with Interferon and Laser”.

1997 Roma: Relatore al Congresso "FACO ROMA" organizzato dal dott. Lucio Buratto e prof. Bruno Lumbroso presso l'Auditorium del Centro Congressi Europa, Università Cattolica del Sacro Cuore, 27-6-97, Roma, con la relazione: "Faco chop con chopper di Fukasaku".

1998 Napoli: Congresso di Chirurgia refrattiva organizzato dal dott. Raffaele Di Lauro: Video "LASEK miopica ed ipermetropica"

1999 Napoli: Congresso organizzato dal dott. Vincenzo Orfeo: 2 Video "IOL acrilica angolata 10° impiantata a rovescio: cosa fare?" e "Tecniche d'impianto dell'ICL: 3 anni di esperienza"

2000 Rozzano Milanese: Congresso Internazionale organizzato dal dott. Paolo Vinciguerra “Videorefractive on Line”: Video "PRK - PTK in un caso di leucoma corneale da cheratite erpetica associato a miopia elevata"

2000 Napoli: II Congresso di Chirurgia del Segmento Anteriore, 10 Giugno 2000: “I.C.L.: Piccoli e Grandi Segreti”

2000 Napoli, 80°Congresso Nazionale della S.O.I.A.M.O.I..: Intervento di chirurgia in diretta di Impianto di Lente Intraoculare in Occhio Fachico I.C.L. per la correzione di miopia di grado elevato

2001 Roma: Congresso Internazionale AICCER: relazione: "L'anestesia topica con Ropivacaina 1%: 4 anni di esperienza nella FACO, ECCE, Glaucoma ed in un caso di Cheratoplastica perforante"

2001 Firenze: Congresso Nazionale SOI Primavera 2001” 5-7 Aprile 2001; Corso n° 16:   “ La Chirurgia del Glaucoma Refrattario”

2001 Napoli: XVI Congresso Nazionale della Società di Ergoftalmologia e traumatologia oculare (SIETO) 22-24 Febbraio 2001: Comunicazione: ”IOL a Sospensione Sclerale con R.S.A. e Corepraxia con vitreotomo”

2003 Montecassino: 29-3-2003 Organizzatore del Congresso "Nuovi sviluppi nella diagnosi e terapia delle maculopatia.

2003 Benevento: Lezione Magistrale sul glaucoma da chiusura d’angolo

2003 Pescara: Congresso “Giornate Pescaresi di Oftalmologia” 7 Giugno 2003; 2 conferenze su “ Semianelli Intacs nel Cheratocono” e “ Impianto di I.C.L. in Occhi Fachici per la Correzione della Miopia Elevata”.

2003 Roma, Congresso Nazionale S.O.I.: Presentazione di un nuovo tipo d’intervento per il distacco di retina: La Pneumoretinopessia Potenziata

2004 Roma:Congresso Internazionale “Edema Retinico” 5-6 Marzo 2004: Comunicazione “Iniezione Intravitreale di Triamcinolone Acetone: Nostra Esperienza nell’Edema Maculare resistente al Trattamento Laser”

2004 Larino: Diagnostica FAG ed OCT nelle patologie maculari di recente acquisizione; Larino 23-24 Aprile 2004

2004 Napoli 2° Congresso Internazionale S.O.I.: Corso n° 154:  “Tecniche analogo – Anestesiologiche in Oftalmochirurgia”

2004 Campobasso: Tecniche di impianto di Semianelli Corneali INTACS nel Cheratocono, Cambobasso 4 Agosto 2004

2004 Pomezia: Congresso:  “La Chirurgia Episclerale e Vitreoretinica  Mini-invasiva: 2 Ottobre 2004:  Pneumoretinopessia con Drenaggio del Liquido Sottoretinico

2005 Ischia: Nuove possibilità terapeutiche nelle R.A.P.; Ischia 23-24 settembre 2005

2005 Caserta: Indicazioni e Qualità della visione nell’Impianto delle I.C.L.; Congresso Qualità della Visione in Chirurgia Refrattiva; Caserta 6 Ottobre 2005

2006 Roma: Congresso SOI 17-20 Maggio: Intervento in diretta di Facoemulsificazione della cataratta con micro incisione e tecnica bi-manuale

2006 Roma: Congresso Internazionale SICSO The La test on Ocular Surface 1-3 Giugno. Tavola rotonda su “La Cheratoplastica Lamellare Posteriore”

2006 Roma: Comunicazione al Congresso 24 Giugno “Stratigrafia C-Scan OCT/SLO: Presentazione di un caso di coloboma del nervo ottico studiato con OCT/SLO”.

2006 Roma: Comunicazione al congresso SOI: Corio retinite Toxoplasmica complicata da Membrana Epiretinica: Caratteristiche OCT SLO; Congresso S.O.I. di Roma, Novembre 2006

2008 Roma: Cataract Surgery and Age Related Macular Degeneration (A.M.D.): Clinical Controversies; Congresso “Retina 2008”, Roma

2010 Roccaraso: relatore al simposio “OCT ed Ecografia nei monti d’Abruzzo” il 5 Marzo 2010 con la relazione: Ruolo dell’UBM nel trapianto di endotelio DSAEK

2010 Cassino: Organizzatore del Congresso “Retina Medica e Retina Chirurgica” presso lo Stabilimento FIAT di Piedimonte il 23-Aprile 2010

2010 Formia: Ruolo della Fluorangiografia nell’Era O.C.T. Congresso del 14 e 15 Maggio 2010

2010 Costermano (Garda): Edemi Maculari da Retinopatia diabetica e da Degenerazione Maculare Legata all’Età” 29-31 Maggio 2010

2010 Salerno: Relatore al congresso della Associazione Campana Glaucoma, Salerno 1 Ottobre 2010 su “Un nuovo miglioramento per l’intervento di trabeculectomia: i punti di compressione di Savastano”

2010 Napoli: Moderatore al Congresso “Vitreo 2010”  nella sessione “casi particolari” , Napoli 4-12 2010

2010 Roma: Panelista al Congresso: Traumi del Segmento Posteriore, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, 2 Ottobre 2010

2011Napoli: Relatore al  V° Congresso Nazionale “SIUMIO” Uveiti e Malattie Infiammatorie Oculari con la relazione: “Rottura di bozza in glaucoma uveitico”

2011 Roma: Relatore ed organizzatore della tavola rotonda “ Intervento di cataratta e degenerazione maculare : stato attuale” nel congresso Internazionale Retina 2011, Nuove Tecnologie e Nuove Terapie del 25 e 26 Marzo 2011-05-17

2011 Roccaraso: Relatore con la relazione “ Studio UBM in un caso rottura della bozza in glaucoma uveitico” al Congresso “OCT ed Ecografia nei Monti D’Abbruzzo” organizzato dalla Scuola dell’Università di Chieti e dal Prof. Lumbroso il 8 Aprile 2011.

2011 Roma, Panelista al Congresso “Givre” tenutosi a Roma il 10 – 11 Giugno 2011 con la tavola rotonda di esperti: SD_OCT: indicazioni alla decisione terapeutica e prospettive future.

2011 Roma: Panelista al Congresso “L’Ospedale che lavora: La gestione del paziente diabetico dalla diagnosi alla terapia; attualità e futuro

1)      Relatore ufficiale al V Congresso della Società Europea di Oftalmologia in Amburgo 5-9/4/1976: "Eye involvement in some aminoacidopathies", Atti del Congresso, Ferdinand Enke Verlag, pag.484-490, 1978; (In collaborazione con E. Rinaldi, G. Andria, A. Romano e G. Fusco).

2)      Relatore ufficiale al Congresso Internazionale di Oftalmologia dell’Alpe Adria, Trieste 29-10-1977: “Azione di alcuni aminoacidi liberi sul decorso della cataratta sperimentale da galattosio nel ratto”, Ann. di Ottalm. e Cl. Oculistica, CIV-4, 191-197, 1978; (In collaborazione con V. Landolfo, L. Albini e A.M. Curto).

3)      “Tossicità della tiroxina e della fenilalanina per l’occhio del ratto albino”, Ann. di Ottalm. e Cl. Oculistica, CII, 135-144, 1976;  (In collaborazione con V. Landolfo, L. Albini).

4)      “Effect of Experimental Uveitis on the Cation and Cation and Water balance and          Na-K-ATPase of the rabbit Lens”, Ophtalmic Res. 10, 183-188, 1978;                        (In collaborazione con V. Landolfo, A.M. Curto, L. Albini).

5)      “Epiteliopatia pigmentaria placoide multifocale posteriore”, Minerva Otfalmol. 20-(2), 151-153, 1978; (In collaborazione con A. Romano, L. Cotticeli e S. Russo).

6)      “Papilloma del canalicolo lacrimale inferiore: descrizione di un caso”, Boll. di Oculistica, 57-1-2, 75-78, 1977; (In collaborazione con  A. Romano, L. Cotticeli e   A. Di Meo).

7)      “Contribution to the pathogenesis of the uveitic cataract”, Atti della fondazione Giorgio Ronchi, Anno XXXII, n.3, Maggio-Giugno 1977, pag 504-510; (In collaborazione con G. Auricchio, V. Landolfo, A.M. Curto, L. Albini).

8)      “La malattia di Norrie: risultati di uno studio elettrofisiologico”, Riv.Ital. Ped., 3, 473-472, 1977; (In collaborazione con G. Andria, G. Caruso, A. Romano, E. Rinaldi e M. Cirillo).

9)      “Associazione tra diabete mellito, diabete insipido ed atrofia ottica (sindrome di Wolfram): descrizione di un caso”, Ann. di Ottalm. e Cl. Oculistica, CV-(3), 159-168, 1979; (In collaborazione con V. Iura, L. Cotticelli, e G. Nastri).

10)  “La Sindrome di Lowe”, LVII Congresso della Società Oftalmologica Italiana, Roma 1977, atti del Congresso; (In collaborazione con G. Auricchio, E. Rinaldi, G. Andria e M. Zeppa).

11)   “Gyrate Antrophy of Chroid Associated with Hyperornitinaemia Report of the first case in Italy”,  J. of Ped. Ophth. And Strab. 16 (2), 133-135, 1979; (In collaborazione con E. Rinaldi, G.P. Stoppolini, S. Russo e L. Cotticelli).

12)  Relazione al Convegno Nazionale del Progetto finalizzato cecità legata a malattie genetiche e/o metaboliche; prevenzione di Medicina Preventiva, Roma 17-20.5.1978:  "Prevenzione della cecità legata a malattie a rischio in gravidanza e/o in parto”; Atti del Congresso C.N.R., 1978; (In collaborazione con E. Rinaldi, S. Russo,G. Andria,   L. Cotticelli, A. Di Meo, M.S. Zeppa, G. Greco e A. Magli).

13)  Relazione al Congresso, Internazionale di Oftalmologia Pediatrica Causes of serious reduction in visual function in childhood", Vibo Valenzia 1979, Atti del Congresso John wiley e Sons and Cortina Verona, Pag.121-125, 1982; (In collaborazione  con G. Auricchio, E. Rinaldi, V. Iura ed A. Romano).

14)  "Na-K-ATPasc in senile cataract senile cataract", Abstract dal IV International Congresso for eye Research New York, 1980; (In collabozione  con G. Auricchio, E.Rinaldi e T. Libondi).

15)  "The Na:-K-TPAase in relation to the Na, K and Taurine levels in the senile catarct", Metab. and Ped. Ophth. 4, 15-17, 1980; (In collazione con G. Auricchio, E. Rinaldi, L. Albini, A.M. Curto e V. Landolfo)

16)  "Aspetti biochimici della neuropatia tabagica", comunicazione al XIV convegno della Società Oftalmologica Meridionale, Atti del Congresso, Grafica Bigiemme, Bari, Pag. 3-9, 1980; ( In collaborazione con L. Cotticelli, E. Rinaldi e S. Russo)

17)  "L'evoluzione refrattiva dell'occhio fissante e dell'occhio ambliope", Boll. Ocul. 61 (5-6), 367-378, 1982; (In collaborazione con G. Nastri, G. Caccia Perugini, M. Sbordone e A. Polzella)

18)  "I reinterventi nella chirurgia del Glaucoma", Ann. di Ottalm. e Cl.Oculistica, CIX-(6), 579-588, 1983; (In collaborazione con F. Pascotto e G. Nastri)

19)  Relatore al Congressodella International Societyon metabolic Eye Disease, New York, 24-26.10.1982: "Possible role of deficiency.of galactosemic enzymes in the development of idiopathic senile cataract", Abstract su Met. and Ped. Ophth., 6, 157.158, 1982; (In collaborazíone con E. Rinaldi, L. Miele, D. Pulcino, F. Della  Pietra, R. Saltalamacchia e T.  Libondi)

20)  "Complicanze neurologiche ad insorgenza acuta in afachici in corso di terapia con timololo maleato", Panorama Sanitario , VII, 89-91, 1983; (In collaborazione con S. De Simone, A. Di Gioia, e C. De Simone)

21)  "Cataratta sperimentale da galattosio e vit.E", Ann di Ottalm. e C1.:Oculistica. CIX/5. 423-428, 1983.(In collaborazione con V. Landollfo, A. Di Dato e L. Albini)

22)  "The evolution of refraction in the fixing and  amblyopic eye", Doc. Ophthlm. 56; 265-274, 1984, (In collaborazione con G. Nastri, G. Caccia Perugini, A. Polzells e G. Sbordone).'

23)  "Ulcera di Mooren Studio istopatologico ed immunoistichimico della congiuntiva perilimbale", Clin. Oc. 5, 387-393, 1984 (In collaborazione con M.G. Lamendola e R. Rossiello).

24)  Relatore al 63° Congresso della Società Oftalmologica Italiana Taormina, 28-31.10.1984 con la comunicazione: "Glaucoma associato a dilatazione primitiva delle vene episclerali: semplice associazione o glaucoma secondario a ipertensione venosaepisclerale?", Atti del Congresso Nuova Casa Editrice Cappelli, Bologna Pag.71.82, 1983. (In collaborazione con V. Landolfo, L. Cotticelli, E. Rinaldi, ED A. Giacoia)

25)  "Terntativo di valutazione numerica del campo visivo con metodo stato cinetico, Bol. Ocul. 64 (9- 10), 1225-1240, 1985. (In collaborazione con S. Napolitano, A. De Rosa, A.Di Dato R. Di Menna)

26)  Relatore al 19° Congresso S.O.M con la comunicazione: "Il  trattamento Laser dei Glaucomi ad angolo aperto", Atti del 15° Congresso S.O.M., Grafica Bigiemme, Bari Pag. 87-100, 1985. (In collaborazione con G. Greco, A. Romano, G. De Grecchio).

27)  "La dìscissione di cataratta secondaria can Nd-YAG laser: nostra esperienza". Clin. Oc. e Pat. Oc. Anno VIII N. 2 1987, pag. 140-142. (In collaborazione con A. Romano, A. Di Dato, T. Libondi, S. Napolitano).

28)  "Complicanze ed incidenti della capsulotomia posteriore con Nd-YAG laser". Clin. Oc. e Pat. Oc. Anno VIII N.3, 1987,pag. 221-223. (In collaborazione con A. Romano, A. Di Dato, T. Libondi, S. Napolitano).

29)  "Cataract formation in diabetic patients and Ga lactose l.P.Uridyltrasferase Deficiency". Opth. Research 15:261-265, 1587. (In collaborazione con F, Simonelli, E. Rinaldi, G  Auricchio).

30)  "Persistenca dell'attività lattasica intestinale nella vita adulta e cataratta". Atti del Congresso C.N.R. Roma, 17-21 marzo 1986. (In collaborazione con E. Rinaldi,          G. De Rosa,C. Costagliola,  F. Simonelli, B. De Vizia).

31)  "Iridectomia con YAG-Argon Laser". Boll. Oc. Anno EE, N. 4, 1987, pag. 641-645. (In collaborazione con A. Romano, A. Di  Dato, S. Napolitano) .

32)  Relatore al 66° Congresso S.O.I. di Roma con il Poster: "Aspetto fluorangiografici dell'epiteliopatia a striscia". Atti del LXVI Congresso S.O.I. Roma, 20-23 Novembre, 1986, pag.323-327. ( In collaborazione con A. Romano, A. Di Dato, S. Napoletano,  V. Landolfo)

33)  "Deficit di Galattosio-1-P-Uridil trasferasi eritrocitario e sviluppo di cataratta nel diabete". Basic and Clinical Aspects of Cataract: proceedings of and IACRR Intmrnational Congress. Cefalu,  17-19 Ottobre, 1956, pag. 343-347. (In collaborazione con F. Símonelli, A. Nesti, E. Rínaldi).

34)  "Due anni di esperienza con il Neodimio YAG Laser nella discissione di cataratte secondarie". In La cataratta: parte PC II. Simposio di Napoli, 5 Aprile 1986. (In collaborazione con A. Romano, A. Di Dato, T. Libondi, S. Napolitano).

35)  "Inquadramento eziopatogenetico delle dislocazioni della lente". Atti del LXVI Congresso della S.O.I. Roma, 20-23 Novembre 1986, pag. 127-137. (In collaborazione con E. Rinaldi, L. Cotticelli).

36)  Relatore al III Congresso della S.I.L.O. con: "Trattamento del glaucoma malformativo con goniotamia Q-Switched Nd-YAG Laser". Atti del III Congresso della S.I.L.O. Cortina D'Ampezzo, 21-24 gennaio 1987. (In collaborazione con A. Romano, A. Di Dato, S. Napolitano).

37)  "Studio del metabolismo del galattosio nello sviluppo di cataratta nel diabete". Atti del XXI Congresso della S.O.M. L'Aquila, 12-14 giugno 1987, pag. 2é3-269. (In collaborazione con F. Simonelli, L. Cotticalli, E. Rinaldi, G. Auricchio).

38)  "L'emodialisi periodica è un fattore di rischio per la malattia glaucomatosa?". Atti del 67° Congresso della S.O.I.                  A Roma, 26-29 Novembre 1987, pag. 67-72. (In collaborazione  C. Costagliola, O. Iuliano, M. Menzione, L. Cotticelli, A. Romano, F. Paolercio).

39)  Relatore all'8th International Congresso Eye Research: "Laser Retinal Phtocoagulation affect Vit C Content of Acqueous Humor and Vitreous Body in Rabbits". Atti dell'8th International Congress of Eye Research. San Francisco, 4-8 settembre 1988.              (In collaborazione con M. Della Corte, T. Libondi, A. Di Dato, A. Iura, F. Simonelli, A. Romano).

40)  "The role of ocular Hypertension in the genesis of Glaucoma". Glaucoma. Vol 9 n° 4 1987, pag. 109-117. (In collaborazione con G. Nastri, F. Pascotto, M. Bifani,             G. Sbordone).

41)  Relatore all'8° Congresso of EMG and Related Clinical Neurophysiology: "A New system for the computerized analysis of visual, auditory and somatosensory evoked potentials". Atti dell'8° Congresso of EMG and related Clinical Neurophysiology. Sorrento, 24-29 maggio 1987. (in Collaborazione con M. Rinaldi, L. Cotticelli,          M. Menzione, F. Paolercio).

42)  "Lipid Peroxidation and Human Cataractogenesis in Diabetes and Severe Myopia": Exp Eye Research (1989) 49, 181-187. (In collaborazione con F. Simonelli, A. Nesti, M. Pensa, L. Romano, E. Rinaldi, G. Auricchio).

43)  "Studio del metabolismo del galattosio nello sviluppo della cataratta nel diabete" Atti del XXI Convegno della Società Oftalmologica Meridionale, l'Aquila, 12-14 giugno 1987, ; pagg. 265-268. (In collaborazione con F. Simonelli, L. Cotticelli, E. Rinaldi, G. Auricchio).

44)  "The influence of Hemodialysis on intraocular pressure: a study of the correlation of selected parameters". Glaucoma 1989, 11: !42-145. (in collaborazione con C. Costagliola, L. Cotticelli, A. Di Benedetto, G. Iuliano, M. Menzione, V. Piccione e     L. Tufano)

45)  "Cataract risck factors: Blood level of antioxidative vitamins, reduced glutathione and malondialdehyde in cataractous patients", vol. 14 pp. 31-36, 1991. (In collaborazione con  Libondi T., Costagliola C., Della Corte M., Facchiano F., Menzione M., Simonelli F., Rinaldi E. and Auricchio G.)

46)  "Mottled Hyperpigmentation del fondo oculare associata a strie angioidi nello pseudoxantoma elastico". Giornale italiano di dermatologia e venereologia, vol 125, n°12,  pag. 569-574, 1990. (In collaborazione con M. Pisani, A. Rossi, M.T. Uzzauto, E. Rinaldi, S. Napolitano)

47)  "Variazione della capacità di deflusso indotte dall'argon laser trabeculoplastica", Atti del VII Congresso SILO, Cortina D'Ampezzo, 16-19 Gennaio 1991, pag. 193-197. (In collaborazione con A. Di Dato, S. Napolitano, L. Pinchera, D. Capobianco)

48)  "La presbiopia in rapporto alle lenti premontate", Dove va la Farmacia, anno IV, maggio 1993, n°. 22, pag. 6-8, 1993.

49)  "Un caso di atrofia girata della coroide", Bollettino di Oculistica, anno 72, suppl. N° 1, 1993.195-200. (in collaborazione con F. Simonelli, L. Cotticelli, M. Della Corte, A. Iura, C. Picardi, E. Rinaldi)

50)  "Valutazione medico legale del danno oftalmologico", capitolo XII del testo di Medicina Legale " Guida-tabella del Danno Biologico a carattere permanente e invalidante", edito da Morano Editore, 1995, pag. 363-380. (In collaborazione con A. Barra)

51)  "Ustioni Oculari", Atti del XXX Congresso S.O.M., Bari 7-9 giugno 1996, 213-222.

52)  "Ropivacaina deserves consideration as topical anesthetic" Ocular Surgery News, 18-17, 2001, 34-35.

53)  "Ustioni corneo congiuntivali da agenti fisici e chimici" Atti Seminario SIETO, Roma 23¬11-2002, ed I.N.C. pag 151-162 (in collaborazione con L. Zeppa, G. Inserra, M.C. Savastano).

54)  “Anestesia Topica nella Chirurgia della Cataratta con Facoemulsificazione: Lidocaina 2% Versus Ropivacaina 1%. Minerva Anestesiol 220;68:529-35 (in collaborazione con n. Lo Martire, L. Rossini, L. Pinchera, F. Caracciolo, M.C. Savastano, P. Rossini, R. Panariti, E. Mondello, A. Epifanio)

“Confocal Microscopy after Deep Lamellar Endotelial Keratoplasy: a Case Report” in pubblicazione su “Cornea” (in collaborazione con A. Savastano, V. Piccirillo, S. Sbordone, M.C. Savastano)